Archivio Articoli maggio 2020

I 125 anni dalla nascita di Rodolfo Valentino alla Torre della Comunicazione della Suor Orsola Benincasa

Maggio 1895 | maggio 2020: esattamente 125 anni fa nasceva Rodolfo Valentino, il Divo più amato e idolatrato della storia del cinema muto e una delle icone-simbolo della Settima Arte.

SABATO 9 MAGGIO 2020 (dalle 18.00 alle 19.00) il leggendario attore di Castellaneta sarà al centro del quarto “Appuntamento con la Torre della Comunicazione”, ciclo di incontri settimanali che si tengono on-line sulla piattaforma didattica dell’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’ di Napoli ogni sabato pomeriggio e che sono curati dal giornalista e docente universitario Michelangelo Iossa, responsabile branding e comunicazione della Torre della Comunicazione dell’ateneo suororsolino.

Una palazzina dell’Ateneo che si trasforma in autentico ‘media center’ unico nel suo genere in cui allievi e professionisti della comunicazione uniscono le loro forze in un progetto didattico, formativo e produttivo.

La Torre della Comunicazione ospita, al suo interno, tre prestigiosi Master dell’Ateneo: il Master in Radiofonia, il Master in Cinema e Televisione (MCT) e il Master in Giornalismo.

Quando Rodolfo Valentino morì, il 23 Agosto 1926, oltre 50.000 persone parteciparono al suo funerale newyorchese e altrettante al secondo corteo funebre a Hollywood. Valentino fu il primo, e unico, divo del cinema muto per il quale decine di donne tentarono il suicidio all’indomani della sua scomparsa, causata da una violenta ulcera gastrica che lo uccise a soli 31 anni. Tre furono i suicidi accertati: quello della giovane starlet Peggy Scott, quello di una fan diciannovenne e quello di una giovane madre statunitense.

A ricordare gli incredibili primati legati alla fama del divo della Settima Arte è il recentissimo “Dead Famous”, volume pubblicato in tutto il mondo dalla Orion Publishing e firmato dallo storico Greg Jenner. Rodolfo ‘Rudolph’ Valentino – al secolo Rodolfo Pietro Filiberto Raffaello Guglielmi scatenava scene di isteria e fanatismo e ancora oggi la sua tomba al Mausoleo della Cattedrale dell’Hollywood Forever Cemetery di Los Angeles è meta di pellegrinaggi.

Nei giorni scorsi, Messaggi Edizioni ha pubblicato un volume di illustrazioni interamente dedicato al mito-Rudy, intitolato “Rodolfo Valentino omaggio al mito”.

La scrittrice e saggista Edvige Cuccarese, che sarà ospite dell’Appuntamento con la Torre della Comunicazione, ha recentemente dato alle stampe il libro “La Poesia di Rodolfo Valentino”, uscito per i tipi de Il Convivio. Valentino era, infatti, anche un poeta, piuttosto apprezzato dai suoi contemporanei.

La Torre della Comunicazione è un’autentica 'media tower' che sorge al centro di un complesso monumentale plurisecolare, l'Università degli Studi "Suor Orsola Benincasa" di Napoli.

Uno spazio ‘nuovo’, aperto al dialogo tra i media, un luogo di formazione e un media service con dotazioni di ultima generazione: la Torre della Comunicazione ospita  una testata periodica, studi radiofonici, studi televisivi, sale proiezioni e sale per il montaggio, aree per riunioni di redazione, aule multimediali e molto altro.

Leggi tutto...

Alla "Suor Orsola", le "canzoni di conforto" aI tempi del Covid 19, con il giornalista Michelangelo Iossa

SABATO 2 MAGGIO 2020 terzo incontro del ciclo “Appuntamento con la Torre della Comunicazione” sulla piattaforma didattica dell’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’.

Nei giorni della quarantena, i popoli di tutto il mondo si rifugiano nelle canzoni: qual è il loro potere taumaturgico? Prima ancora del linguaggio, la musica ha rappresentato un potentissimo strumento evolutivo per la specie umana: collante sociale, veicolo di conoscenza, testimonianza di stati d’animo e di amore, la musica – e le canzoni – sono anche uno strumento di conforto.

Il prof. Michelangelo Iossa – docente del Laboratorio di Musicologia dell’Università ‘Suor Orsola Benincasa’ – rievoca lo scritto di Daniel J. Levitin “Il Mondo in Sei Canzoni” concentrando la sua attenzione sulle ‘canzoni di conforto’. Dai canti delle madri delle tribù del Centro Africa alla ninnananna sviluppatasi in Europa, passando per “God Bless America” o“Volare / Nel Blu dipinto di Blu”.

Le canzoni sono, naturalmente, molto più di uno svago; la musica è elemento fondante della nostra identità di specie. Senza la musica non saremmo quello che siamo.

SABATO 2 MAGGIO 2020 (dalle 18.00 alle 19.00) le ‘canzoni di conforto’ saranno al centro del terzo “Appuntamento con la Torre della Comunicazione”, un ciclo di incontri settimanali che si tengono on-line sulla piattaforma didattica dell’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’ di Napoli ogni sabato pomeriggio e che sono curati dal giornalista e docente universitario Michelangelo Iossa, responsabile branding e comunicazione della Torre della Comunicazione dell’ateneo suororsolino.

Una 'media tower' multimediale che sorge al centro di un complesso monumentale plurisecolare; la Torre della Comunicazione del "Suor Orsola Benincasa" di Napoli è una struttura unica nel suo genere, in cui comunicazione, tecnologie e humanities si fondono in una proposta innovativa: luogo di formazione, media center e media service.

Leggi tutto...