Aspettando il... Real Madrid!!!

È appena terminata la partita all’Olimpico contro la Roma che ha registrato la meritata, ancorché sofferta, vittoria degli azzurri (rilanciandoli nella corsa al secondo posto), che già il calendario propone un altro evento importantissimo nella stagione, la sfida di ritorno contro il Real Madrid.

La febbrile attesa per la sfida di martedì 7 al San Paolo, a malapena stemperata dagli impegni di campionato (pur importantissimi) contro Atalanta e appunto Roma, è riesplosa già sabato sera poche ore dopo la vittoria contro i giallorossi. Un altro elemento che aggiunge ulteriore curiosità è che la società madrilena, per garantirsi la massima privacy, ha prenotato ben 100 camere al Palazzo Caracciolo, con le autorità napoletane che hanno attrezzato un’ampia area di traffico chiuso alla cittadinanza nei pressi della residenza ospite.

Il match contro la Roma ha mostrato importanti segnali positivi riguardo al gioco e alla determinazione, ma al tempo stesso sono riemersi elementi preoccupanti come i soliti svarioni in fase difensiva, uniti alla incapacità di chiudere la partita nel momento di maggiore difficoltà dell’avversario. È superfluo ricordare che queste debolezze non sono ammissibili contro il Real, perché le speranze di qualificazione in Champions passano solo attraverso un perfetto approccio mentale, considerando non solo il valore dell’avversario ma anche il fatto che esso parte già da un vantaggio di due reti.

I tifosi sono consapevoli delle difficoltà della partita, ma questo non intacca l’entusiasmo che li contraddistingue, anzi aumenterà il loro sostegno alla squadra, nella speranza che si possa realizzare un’impresa, perché tale si potrebbe definire una vittoria per 2-0 o con uno scarto superiore alle 3 reti che consentirebbe il passaggio del turno. Il lato bello del tifo è la possibilità di sognare e poi eventualmente di gioire del risultato, e la sana euforia che questo evento ha messo addosso fin dal sorteggio è palpabile nell’aria. Pertanto invitiamo tutti i tifosi a godersi fino in fondo tutte le emozioni di questa partita a prescindere dal risultato, così come questo evento merita di essere vissuto.

1 commento

#1
Gianni G. ha detto: « L'esito della partita è stato quello che è stato, ed ha fatto svanire ogni briciolo di ottimismo che si aveva, però condivido a pieno la filosofia dell'articolo. Bisogna ritrovare quella sana euforia indipendentemente dal risultato ottenuto. Che dire, il Napoli ha fatto del suo meglio contro un solido avversario che sapeva bene il fatto suo, ma lo ha fatto con grande dignità, ed è forse questo che rende la formazione partenopea una grande squadra. »

Vuoi dire la Tua? Scrivici un commento!

Nome

Posta elettronica

Commento

Capcha
Inserisci il codice