John Taylor Digital Birthday: un web party con le star italiane per festeggiare il bassista dei Duran Duran

John Taylor Digital Birthday: un web party con le star italiane per festeggiare il bassista dei Duran Duran

Sabato 20 giugno 2020 John Taylor, il bassista dei Duran Duran, compirà 60 anni. E l'Italia che ha tanto amato la band inglese in questi 40 anni di carriera, si prepara ai festeggiamenti con un grande web party che vedrà alternarsi tante celebrità e musicisti che sono stati influenzati dal musicista di Birmingham.

Lo special andrà on-line dalle ore 18.00 di SABATO 20 GIUGNO 2020 sui canali social e sul channel YouTube di The Way Magazine, testata che ha promosso e organizzato l’evento, col titolo "John Taylor Digital Birthday" e sarà condotto dal direttore diThe Way Magazine Christian D’Antonio e dal giornalista musicale Michelangelo Iossa.

Molti saranno gli ospiti che celebreranno il mito del basso degli anni Ottanta: Andy BluvertigoSaturnino (storico bassista di Jovanotti) e tanti musicisti italiani della scena underground come, tra gli altri, il bassista/cantante Saughelli e Claudio Lancellotti dei Bad Jokes, band prodotta da Claudio Poggi, primo producer di Pino Daniele. “L’invasione degli idoli inglesi negli anni Ottanta mi colpì molto e, in special modo, i Duran Duran che curavano ogni aspetto delle le loro performance e della loro presentazione - ricorda Saturnino, uno dei più amati bassisti italiani - e poi c’è stato il loro sound. Quello è rimasto particolarmente interessante".

Andy, che ha cofondato i Bluvertigo negli anni ‘90 con Morgan, dice: "Sono indimenticabili, i Duran Duran, abbiamo passioni in comune come David Bowie e Roxy Music. E poi John Taylor in particolare ha fatto sempre scelte interessanti, anche da solista".

Nel corso del digital birthday party dedicato al musicista di Birmingham interverranno anche l’autore e conduttore Mario Pezzolla, che nel 1987 fu voce ufficiale per la RAI del tour italiano dei Duran Duran, il popolare conduttore radiofonico Luca De Gennaro (volto-simbolo di MTV), Luana Salvatore, giornalista e fondatrice della testata “Rio Carnival” dedicata ai Duran Duran e lo scrittore Marcello Santone, che nel 2006 firmò con Christian D’Antonio la biografia italiana della band inglese “Duran Duran 1981 / 2006 – Glam Pop Party”, pubblicata da Editori Riuniti.

Christian D'Antonio dice: “Per i 60 anni di Simon Le Bon due anni fa c’era stata un’ondata emozionale come se fosse la definitiva presa di coscienza che un’epoca, quella degli adolescenti degli anni ‘80, fosse finita e archiviata. Con John Taylor abbiamo la sensazione che l'eredità stilistica e musicale sia ancora viva tra la comunità dei musicisti italiani”.

Michelangelo Iossa afferma: “Da studioso della pop culture britannica riconosco che la musica dei Duran Duran ha lasciato un segno su tutte le generazioni di musicisti successivi al loro momento di furore. Un clamore che spesso ha appannato le reali intuizioni singolari dei musicisti che fanno parte della band. Il successo planetario dei recenti ‘video/tutorial’ realizzati da John Taylor durante l’emergenza-Covid ha dimostrato ancora una volta che John Taylor è da considerare uno dei bassisti più sottovalutati della scena pop-rock degli ultimi quattro decenni. Il suo ruolo-simbolo di bassman è ora pienamente riconosciuto, proprio grazie all’inventiva mostrata in quelle canzoni che un tempo venivano bollate come pop plasticoso”.

La trasmissione presenterà immagini inedite di numerose memorabilia d’autore, opere d'arte di artisti italiani dedicate ai Duran Duran e uno spezzone inedito dello speech che John Taylor tenne a Palazzo Marino a Milano nel 2011, alla presenza della band e del sindaco di allora, Letizia Moratti, con la direttrice di VogueFranca Sozzani in occasione della consegna dello Style Icon Award che il Comune di Milano conferì ai Duran Duran.


© napolibiz.it. Riproduzione Riservata

Vuoi dire la Tua? Scrivici un commento!

Nome

Posta elettronica

Commento

Capcha
Inserisci il codice