Napoli-Feyenoord: una maggiore attenzione

Dopo lo spareggio di Agosto, il Napoli ritrova il suo pubblico per la prima partita casalinga del girone della Champions, e con esso la vittoria per 3-1 sul Feyenoord, disputando una gara buona ma non eccezionale. L’intensità del gioco non è ancora sui livelli del finale della scorsa stagione, e così i partenopei hanno concesso qualcosa al fraseggio dell’avversario, anche se raramente esso è stato pericoloso.

Quando invece la squadra di Sarri ha alzato il ritmo di gioco con un pressing più continuo, gli olandesi non sono riusciti a giocare il pallone e hanno fatto ricorso al lancio lungo per uscire dall’impasse. Il secondo ed il terzo goal del Napoli sono nati da disimpegni sbagliati proprio perché la pressione azzurra è stata più efficace.

Fino al 2-0, il Napoli ha gestito l’incontro abbastanza bene, pur dando l’impressione di non strafare. Il rigore sbagliato dal Feyenoord avrebbe dovuto indurre ad una maggiore attenzione, invece dopo il 3-0 di Callejon gli azzurri si sono fatti sorprendere proprio sul finire del match concedendo agli avversari il goal della bandiera.

Il risultato ovviamente rimane positivo, ma una maggiore attenzione e concentrazione è fondamentale. Il prossimo turno di Champions darà delle indicazioni più precise sulla piega che sta prendendo questo Girone, ma sarebbe un vero peccato se il Napoli, che ha le potenzialità per superare il Feyenoord e lo Shakhtar, dovesse compromettere la qualificazione a causa di queste leggerezze.

Nella stagione 2013-2014 gli azzurri arrivarono terzi nel loro Girone con 12 punti sui 18 disponibili, mancando la qualificazione agli ottavi a causa della differenza reti, e per la poca consistenza del Marsiglia che finì a quota zero. Per questo motivo, considerando che il Manchester City è una corazzata dura da abbattere, se il Feyenoord dovesse crollare (e potrebbe anche accadere), allora sarà decisivo il ritorno con lo Shakhtar, dove bisognerà vincere con due reti di scarto.

Concludiamo dicendo che, per il momento, "Erasmo da Rotterdam" è stato sconfitto, ma il monito resta: il Napoli deve porre maggiore maggiore attenzione!

2 commenti

#1
Antonio E. ha detto: « Certo che sarebbe assurdo non passare almeno secondi alle spalle del Manchester »

#2
Maurizio ha detto: « Credo che per passare agli ottavi, in caso di arrivo a pari punti con lo Shaktar, sia sufficiente batterli per uno a zero. Che possa essere assurdo non qualificarsi mi sembra troppo, caro Antonio. Magari sarebbe un vero peccato vista la qualità espressa. Comunque lo Shaktar è molto meno scarso di quanto si immaginasse... »

Vuoi dire la Tua? Scrivici un commento!

Nome

Posta elettronica

Commento

Capcha
Inserisci il codice