Nove giorni di conferme positive per il Napoli

La vittoria col Genoa per 2-1 chiude nove giorni con risultati assolutamente positivi, viste le due vittorie in campionato (5-1 al San Paolo contro l’Empoli e appunto il successo a Marassi sui liguri) e il pareggio per 1-1 in Champions contro il PSG, che proietta momentaneamente gli azzurri in testa al girone insieme al Liverpool, vista la concomitante e inaspettata sconfitta degli inglesi per 2-0 sul campo della Stella Rossa.

È assolutamente legittimo parlare di conferme positive, poiché le ottime prestazioni contro i francesi e a Genova su un campo ridotto ad un pantano, dimostrano che questo gruppo sa reagire nei momenti difficili. In Champions, prima del pareggio, gli azzurri hanno prodotto 5-6 palle goal in meno di 20 minuti contro un avversario che, rispetto all’andata, aveva maggiore solidità difensiva, sia per l’esclusione di Cavani dall’undici iniziale in favore di un assetto tattico (il 3-4-2-1) più accorto, sia per i rientri di Buffon e Thiago Silva. A Marassi, in un’altra situazione di svantaggio, con un terreno di gioco nelle condizioni che tutti hanno visto (e con una ripresa del gioco insensata dopo la sospensione al minuto 58), sono riusciti a ribaltare il punteggio esibendo anche qualche buona trama di gioco (il tacco di Mertens per Ruiz nell’azione del pareggio) e soprattutto mostrando una grande determinazione dal punto di vista caratteriale, perché non si vince in rimonta a Genova e su un campo ingestibile se non si hanno gli attributi. Sugli scudi Fabian Ruiz, che col suo ingresso ha determinato la svolta della partita. Il giovane spagnolo ha esibito tutto il suo repertorio: tecnica, grinta, forza fisica e ottima capacità di lettura delle varie fasi del gioco.

Gli azzurri, pertanto, proseguono nella costruzione di una stagione più che positiva, nel silenzio dei media nazionali, che purtroppo fanno passare nel silenzio non solo le gesta positive del Napoli, ma anche (e soprattutto) gli errori arbitrali in favore della Juventus. Questa predisposizione sempre indulgente degli arbitri verso i bianconeri può minare la credibilità del calcio italiano come già avvenuto lo scorso anno dopo i fatti di Inter-Juventus. È un vero peccato, il torneo potrebbe essere davvero avvincente... Come scritto nel precedente articolo Il campionato sarebbe ancora lungo... a condizione che si giochi in maniera pulita!

Vuoi dire la Tua? Scrivici un commento!

Nome

Posta elettronica

Commento

Capcha
Inserisci il codice