Archivio Articoli marzo 2022

Presentazione a Napoli del libro “Agorà. Ombre e storia nelle piazze di Napoli”

La Valle del Tempo edizioni presenterà il giorno 16 Marzo 2022, alle ore 17:30, alla Libreria Raffaello di Napoli (sita in Via Kerbaker, 35), il libro “Agorà. Ombre e storia nelle piazze di Napoli”.

Il libro è a cura di Francesco Divenuto, Clorinda Irace e Mario Rovinello. Ne discutono con gli autori ed i curatori: Francesca Gerla, Franco Lista e Maurizio Vitiello.

«Riannodare i propri ricordi, ritornando ad episodi lontani, ha comportato anche scelte; ossia individuare un luogo particolare, teatro di un avvenimento, reale o immaginato, che credevamo perduto e che, improvviso, riaffiora alla memoria. Nessuna scelta è stata casuale; ad ognuna è legata una parte importante, o anche un solo giorno, della propria vita, persi nel tempo e che, per uno strano gioco della memoria, inaspettatamente, riaffiorano: una mattina con un genitore, l’incontro con un amore anche non dichiarato, un collega di studi o di lavoro, tutto è lì davanti a noi come se il tempo trascorso fosse per incanto annullato. Più spesso, per la verità, sono i luoghi che trasmettono la malia dei ricordi: la casa di un avo dove si è trascorsa un’infanzia felice, il quartiere dove si è nati, il luogo dei propri studi. In questo caso ognuno è ritornato ad una particolare zona della città: piazze e strade con monumenti e storie secolari ma anche un piccolo slargo, appena una piega del tessuto urbano dove la nostra memoria è rimasta impigliata, trattenuta da un evento che, negli anni, ha conservato intatta la sua importanza, il suo ricordo.»

Il saggio contiene scritti di: Barbara Abatino, Sergio Attanasio, Guido D’Agostino, Vega de Martini, Silvio de Majo, Riccardo de Sangro, Luciana Di Lernia, Patrizia Di Meglio, Francesco Divenuto, Donatella Gallone, Clorinda Irace, Marisa Lembo, Maria Rosaria Nappi, Gennaro Oliviero, Massimo Rippa, Salvatore Ronga, Mario Rovinello, Maria Sirago, Maurizio Vitiello.

 

 

Leggi tutto...

Si rialza il sipario del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno

Finalmente, si rialza il sipario musicale del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno. Tra qualche settimana sarà presentato il programma della nuova stagione lirica, sinfonica e di balletto.

Nell'attesa, ecco la prima splendida novità: nel corso di una conferenza stampa convocata per Lunedì 14 Marzo alle ore 9:30 presso la Sala del Gonfalone a Palazzo di Città - sito in via Roma a Salerno - sarà presentata la rassegna "Benedetta Prima.. Vera".

Il programma di "Benedetta Prima.. Vera" prevede una serie di concerti ad ingresso gratuito nella splendida chiesa di Via Duomo. Una grande festa della musica e dell'arte, un abbraccio ritrovato tra la città ed il suo teatro più prestigioso.

All'incontro con la stampa prenderanno parte il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ed il Segretario Artistico Antonio Marzullo. Insieme alla rassegna "Benedetta Prima... Vera" saranno presentati anche i due spettacoli in programma al Verdi nel mese di Marzo: Giovanni Sollima ed Orchestra Giovanile Cherubini (Martedì 15) e "La cambiale di matrimonio" di Rossini (Domenica 27).

Leggi tutto...

Lo scultore Aurelio Talpa al Napoli Food & Culture Festival 2022

A Napoli, presso il Mercato Coperto San Paolo Fuorigrotta, si celebra – il 12 Marzo 2022 dalle ore 10:00 – l'evento Scultura & Food, singolare matrimonio tra Cibo e Scultura con l'artista Aurelio Talpa, valido scultore e pittore.

Aurelio Talpa presenterà alcune delle sue recenti opere e coordinerà un workshop per la realizzazione di una scultura estemporanea, dove si potrà partecipare liberamente. L’artista, nella presentazione delle sue opere, sarà accompagnato dal noto sociologo e critico d’arte Maurizio Vitiello e dal giornalista e critico teatrale Pino Cotarelli.

L’evento rientra nell’ambito dell'edizione 2022 del Napoli Food & Culture Festival, realizzato da Coldiretti Napoli con il finanziamento di Camera di Commercio di Napoli e con la collaborazione di Casartigiani Napoli, Campania Incoming Tour Operator e Associazione Culturale Itinerari Alchemici Napoli.  

Oltre all’appuntamento Scultura & Food, sempre Sabato 12 Marzo 2022 al Mercato Coperto, si terranno come di consueto, anche diverse attività per i bambini partite con il festival: laboratori ludico-didattico creativi e spettacoli di animazione in cui saranno donati gadget che raccontano e illustrano la sana alimentazione.  

L’ingresso è gratuito e sarà possibile pranzare al Mercato Coperto, scegliendo tra le varie offerte proposte dai contadini di Campagna Amica, tra cui: i taglieri di salumi di suini pregiati campani, il gelato artigianale con frutta di stagione, la rosticceria napoletana, il “cuoppo” fritto di pesce a “miglio zero” e ancora, i formaggi a marchio, contorni della terra, la birra artigianale rurale, i vini dei Campi Flegrei, vesuviani e beneventani, biscotti, merende e succhi di frutta artigianali pensati proprio per i più piccoli.

Ivan Guidone

Leggi tutto...

"Monsieur Covid e Madame Pandemia": presentazione del libro di Rosario Pinto al PAN

Martedì 15 Marzo 2022 alle ore 17:00 presso la Sala Di Stefano del PAN | Palazzo delle Arti di Napoli ci sarà la presentazione del libro di Rosario Pinto dal titolo “Monsieur Covid e Madame Pandemia”.

A dialogare con l’autore Giovanni Cardone e Marco Scarfiglieri in collaborazione con il Comune di Napoli. Questo romanzo racconta la storia di una famiglia che lascia la sua regione d’origine per emigrare ed integrarsi nel modello lombardo negli anni del boom economico del secondo dopoguerra, una famiglia che noi incontriamo, però nell’arco di tempo dell’autunno 2019 alla primavera 2020, osservandola mentre tutte le sue componenti generazionali, dalla vecchia Bisnonna, alla più giovane Agnese la protagonista del romanzo, si raccontano sullo sfondo degli eventi del COVID-19, dapprima nei mesi che precedono il diffondersi dell’epidemia e poi in quelli della tragedia del generale contagio. Questo romanzo scritto e pubblicato mentre infuria una seconda ondata della pandemia da COVID-19, è dedicato a tutte le vittime del Coronavirus, non dimenticando che molte persone scomparse, forse oggi sarebbero ancora vive se una prospettiva di deprecabile cinismo economico e politico non si fosse posta d’ostacolo a tanta generosità umana che ha comunque saputo coraggiosamente affermarsi.

Biografia di Rosario Pinto

Storico e critico d’arte, nato a Napoli nel 1950, ha studiato nell’Ateneo napoletano della ‘Federico II’ e nell’Istituto di Storia dell’Arte diretto da Ferdinando Bologna. Ha avuto esperienze formative in Germania ad Heidelberg. È stato docente presso Istituzioni universitarie ed accademiche statali, attualmente docente presso la Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia della Pontificia Facoltà di Teologia dell’Italia Meridionale, è giornalista, fondatore e già direttore di Pinacoteche pubbliche di Arte Contemporanea, Direttore dell’Istituto di Studi sull’Astrattismo e l’Aniconismo e dell’Istituto per la Ricerca e lo Studio dell’Arte al Femminile. Ha prodotto, nel tempo, ricerca storiografica e critica su molti temi storico-artistici, tra cui la Pittura e la Scultura con particolare riferimento alle ‘scuole’ italiane e segnatamente all’ambito napoletano e meridionale nel corso dei secoli, la Creatività artistica moderna e contemporanea ‘800-‘900, l’Arte ‘al’ femminile nel Mezzogiorno dal ‘400 in avanti, la produzione delle artiste in Italia dall’ ‘800 al ‘900, le Artiste in Europa, dal ‘800 al ‘900. Ha dedicato, peraltro, interesse spiccatamente monografico a temi come il paesaggio industriale, il Nudo, la Poesia visiva, l’Architettura sacra, nonché ad aspetti specifici dell’arte contemporanea come il Futurismo, il Surrealismo, l’Iperrealismo, l’ ‘Arte nel Sociale’ l’Astrattismo, l’Espressionismo, il MADI, il Realismo, il Nuclearismo, il rapporto tra Astrattismo e Informale, il rapporto fra arte e Informatica, l’Arte sacra in Italia e Germania.

Leggi tutto...