"Monsieur Covid e Madame Pandemia": presentazione del libro di Rosario Pinto al PAN

"Monsieur Covid e Madame Pandemia": presentazione del libro di Rosario Pinto al PAN

Martedì 15 Marzo 2022 alle ore 17:00 presso la Sala Di Stefano del PAN | Palazzo delle Arti di Napoli ci sarà la presentazione del libro di Rosario Pinto dal titolo “Monsieur Covid e Madame Pandemia”.

A dialogare con l’autore Giovanni Cardone e Marco Scarfiglieri in collaborazione con il Comune di Napoli. Questo romanzo racconta la storia di una famiglia che lascia la sua regione d’origine per emigrare ed integrarsi nel modello lombardo negli anni del boom economico del secondo dopoguerra, una famiglia che noi incontriamo, però nell’arco di tempo dell’autunno 2019 alla primavera 2020, osservandola mentre tutte le sue componenti generazionali, dalla vecchia Bisnonna, alla più giovane Agnese la protagonista del romanzo, si raccontano sullo sfondo degli eventi del COVID-19, dapprima nei mesi che precedono il diffondersi dell’epidemia e poi in quelli della tragedia del generale contagio. Questo romanzo scritto e pubblicato mentre infuria una seconda ondata della pandemia da COVID-19, è dedicato a tutte le vittime del Coronavirus, non dimenticando che molte persone scomparse, forse oggi sarebbero ancora vive se una prospettiva di deprecabile cinismo economico e politico non si fosse posta d’ostacolo a tanta generosità umana che ha comunque saputo coraggiosamente affermarsi.

Biografia di Rosario Pinto

Storico e critico d’arte, nato a Napoli nel 1950, ha studiato nell’Ateneo napoletano della ‘Federico II’ e nell’Istituto di Storia dell’Arte diretto da Ferdinando Bologna. Ha avuto esperienze formative in Germania ad Heidelberg. È stato docente presso Istituzioni universitarie ed accademiche statali, attualmente docente presso la Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia della Pontificia Facoltà di Teologia dell’Italia Meridionale, è giornalista, fondatore e già direttore di Pinacoteche pubbliche di Arte Contemporanea, Direttore dell’Istituto di Studi sull’Astrattismo e l’Aniconismo e dell’Istituto per la Ricerca e lo Studio dell’Arte al Femminile. Ha prodotto, nel tempo, ricerca storiografica e critica su molti temi storico-artistici, tra cui la Pittura e la Scultura con particolare riferimento alle ‘scuole’ italiane e segnatamente all’ambito napoletano e meridionale nel corso dei secoli, la Creatività artistica moderna e contemporanea ‘800-‘900, l’Arte ‘al’ femminile nel Mezzogiorno dal ‘400 in avanti, la produzione delle artiste in Italia dall’ ‘800 al ‘900, le Artiste in Europa, dal ‘800 al ‘900. Ha dedicato, peraltro, interesse spiccatamente monografico a temi come il paesaggio industriale, il Nudo, la Poesia visiva, l’Architettura sacra, nonché ad aspetti specifici dell’arte contemporanea come il Futurismo, il Surrealismo, l’Iperrealismo, l’ ‘Arte nel Sociale’ l’Astrattismo, l’Espressionismo, il MADI, il Realismo, il Nuclearismo, il rapporto tra Astrattismo e Informale, il rapporto fra arte e Informatica, l’Arte sacra in Italia e Germania.


© napolibiz.it. Riproduzione Riservata

Vuoi dire la Tua? Scrivici un commento!

Nome

Posta elettronica

Commento

Capcha
Inserisci il codice