È uscito "Set Me Free" il secondo singolo del gruppo Master Main

È uscito "Set Me Free" il secondo singolo del gruppo Master Main

È uscito il 2 Luglio 2021 "Set Me Free" il secondo singolo del gruppo Master Main formato da due producer italiani dall’identità ignota attivi tra l’Italia ed il Regno Unito. Il mixing del brano è firmato dal grande Yoad Nevo, già al fianco di Duran DuranPet Shop Boys, Moby e Bryan Adams. Il brano è interpretato dal brillante songwriter inglese Simon Walton.

SET ME FREE è il titolo del loro secondo singolo pubblicato sulle principali piattaforme digitali internazionali e che è tratto dal progetto discografico ENDEAVOUR. A pochi mesi dall’uscita del singolo d’esordio STARS, i due musicisti/produttori tornano con un nuovo brano e stavolta collaborano con due protagonisti della scena musicale internazionale: le fasi di missaggio del brano sono state, infatti, affidate al grande Yoad Nevo, uno dei migliori producer e mixer engineer del mondo, già al fianco di artisti come Bryan AdamsPet Shop BoysSugababes, Air, Sia, Moby e Duran Duran, tra gli altri.

«Per questo brano, ci siamo avvalsi anche della collaborazione di Simon Walton, un promettente e brillante songwriter inglese. – spiegano i due misteriosi musicisti/producer – La cosa che ci ha colpito di Simon non è soltanto la sua voce accattivante ma anche il suo modo di scrivere perfettamente in linea con l’idea che avevamo per ‘Set Me Free’. Abbiamo lavorato al brano a sei mani, cercando di evidenziare la forte creatività di Simon.»

Simon Walton è un cantante e songwriter britannico noto per via delle sue apparizioni su ITV News, Gaydar Radio e BBC Sussex Radio. Dopo aver pubblicato “Proud Music”, si è esibito tra Londra, Brighton e San Francisco per poi dar vita al suo nuovo EP su Spotify, intitolato “Today’s Man”. Walton, che ha anche collaborato con i rapper statunitensi Loco Ninja e Demetrius Blacc, ha ricordato la lavorazione della canzone dei Master Main: “Set Me Free è stato scritto a Londra, dopo che i Master Main mi diedero il soggetto del brano. Scrivo spesso canzoni in modo molto autobiografico e quindi è stata una grande opportunità ricevere un’idea/concetto e poi interpretare ciò che significava per me. Ogni volta che penso allo spazio, sento decisamente la crisi esistenziale di quanto siamo piccoli e insignificanti! In questa canzone uso il sole come metafora come luogo in cui fuggire quando il mondo si sente contro di noi o quando sentiamo di essere in un solco, vivendo ogni giorno allo stesso modo. Penso che abbia un significato ancora più rilevante dopo la pandemia. Abbiamo dovuto fermarci e pensare al nostro pianeta e a come lo trattiamo e andando avanti il modo in cui viviamo cambierà per il mondo intero. Stiamo tutti cercando qualcosa di più luminoso e anche questa è una bella metafora per il Sole.”

Il secondo singolo del duo dei Master Main è, come spiegano i due musicisti avvolti nel mistero, “nasce dall’esigenza di lasciarci alle spalle il mondo, così com’è stato ridisegnato agli inizi del 2020. La voglia di evadere, di sentirsi liberi dopo la forzatura dei lunghi mesi trascorsi in casa, ha fatto nascere in noi la voglia di correre verso il Sole. Nell’immaginario collettivo, il Sole rappresenta l’estate, momenti felici e la voglia di vivere una positività ritrovata”.


© napolibiz.it. Riproduzione Riservata

Vuoi dire la Tua? Scrivici un commento!

Nome

Posta elettronica

Commento

Capcha
Inserisci il codice